fbpx

Cosa faccio

Cosa faccioCosa faccio

Recensioni Booking, un nuovo sistema per ammazzare il mercato

Booking.com in questi giorni sta inviando ad alcune strutture ricettive una mail in cui si informa di un cambiamento in atto nel sistema delle recensioni online. In pratica Booking sta rivoluzionando completamente il sistema delle recensioni, implicando, inesorabilmente, un abbassamento medio delle recensioni degli alberghi e più in generale delle strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere, con conseguente perdita, per queste ultime, di prenotazioni dirette.

Booking sta cercando di ammazzare il mercato delle prenotazioni dirette delle strutture ricettive

booking ammazza il mercato con il nuovo sistema di recensioni Biagio Cafaro web reputation (1)

Le OTA (Online Travel Agency) sono in guerra sia tra di loro che nei confronti delle strutture ricettive. Si avete capito bene, i vari Booking, AirBnb, Expedia, Hotels.com etc. adottano quante più armi possibili per disincentivare la prenotazione diretta verso le strutture ricettive, ottenendo le sempre più care commissioni.

Booking, in particolare, da diversi anni ha inasprito quanto più le proprie politiche di marketing per scoraggiare gli utenti ad effettuare le prenotazioni dirette presso le strutture ricettive a tutto vantaggio del proprio canale. Ormai gli sconti e i coupon regalati da booking per prenotare tramite il proprio portale si sprecano.

Tutti gli albergatori conoscono quanto Booking dia attenzione ai clienti delle strutture ricettive, molto spesso a discapito delle stesse strutture. Oltre a ciò Booking sta cercando in tutti i modi di ammazzare il mercato delle prenotazioni dirette presso le strutture ricettive. Dopo i vari sconti e coupon offerti a chi prenota, dopo le penalizzazioni inflitte a chi applica prezzi maggiorati su Booking rispetto agli altri canali, ora tocca al sistema di valutazione delle strutture ricettive.

Le nuove recensioni su Booking e il nuovo punteggio su scala da 1 a 10

Booking in questi giorni sta informando le strutture ricettive del nuovo sistema di valutazione che mostrerà a chi prenota su Booking per valutare gli alberghi, hotel, case vacanza, B&B e quant’altro. Saranno 3 i cambiamenti delle recensioni che si stanno testando, dagli emjoi si passerà ai numeri, da una scala di di 4 valutazioni si passerà a una scala da 1 a 10 e non saranno più 6 le valutazioni ma una soltanto sull’esperienza complessiva.

Partiamo dall’ultima modifica. Le 6 valutazioni sulla Posizione, Confort, Pulizia, Staff, Servizi e rapporto Qualità-Prezzo continueranno ad esistere ma non influiranno più sul giudizio espresso in decimi di Booking.

Non esisterà più il sistema di valutazione che prevedeva solo 4 punteggi, ovvero 2,5, 5, 7,5 e 10. Ma ci sarà una scala da 1 a 10 per esprimere la propria soddisfazione sull’esperienza complessiva. Questo vuol dire 2 cose, innanzitutto che il punteggio più basso non sarà più 2,5 ma 1 e che la scala essendo più estesa disincentiverà i voti massimi. Mi spiego meglio.

Se sono stato in un Hotel e ho avuto un’esperienza ottima difficilmente metterei un voto più basso dell’optimum se la scala è composta da sole 4 valutazioni. Al contrario, da 1 a 10 potrei mettere anche 8 o 9 e comunque avrei inserito voto alto.

Perché le nuove recensioni su Booking ammazzeranno il mercato delle prenotazioni dirette

booking ammazza il mercato con il nuovo sistema di recensioni Biagio Cafaro web reputation (2)

Le nuove recensioni su Booking ammazzeranno il mercato delle prenotazioni dirette poiché sarà automatico, salvo eccezioni, l’abbassamento delle valutazioni medie delle strutture ricettive, disincentivando le prenotazioni dirette. Tutti noi ben conosciamo l’importanza di avere un buon punteggio su Booking. Ciò serve sia per far si che i clienti prenotino sull’OTA e sia per far si che chiamino in struttura direttamente per prenotare in quanto “si fidano” della web reputation presente su Booking. Un punteggio più basso disincentiva quest’ultima opzione.

Mi si può obiettare che se si viene a conoscenza di una struttura ricettiva su Booking è giusto che si prenoti su Booking. Questo può essere vero fino a un certo punto. Booking con le proprio campagne marketing monopolizza il mercato della ricerca sui motori di ricerca e fare concorrenza a Booking sulle stesse parole chiave significa sprendere a volte più di quanto non si paga lo stesso Booking. In pratica Booking, e le altre OTA più in generale, fa un gioco al rialzo dell’offerta, cercando di monopolizzare il mercato.

Cosa possono fare gli albergatori per contrastare lo strapotere di Booking?

La miglior soluzione per contrastare lo strapotere di Booking è quella di fare bene il proprio lavoro. Lavorare bene, cercando di fidelizzare i clienti, è la soluzione alle alte commissioni di Booking e delle altre OTA.

Spero di esservi stato utile.

Se ti è piaciuto condividilo!

Comments